Create a Joomla website with Joomla Templates. These Joomla Themes are reviewed and tested for optimal performance. High Quality, Premium Joomla Templates for Your Site

spazio a, firenze, Cultura

Spazio A, incontro con Giovanna Lazzi per parlare della Riccardiana e delle biblioteche patrizie

di redazione

Firenze, giovedì 18 febbraio 2016 -

Torna l’appuntamento del venerdì allo Spazio A (lungarno Benvenuto Cellini 13°) di Firenze, che anche per questa settimana riserva al suo pubblico un altro interessante evento che fa parte del ciclo ‘Contaminazioni’.

Biblioteca MorenianaL’incontro di domani, venerdì 19 febbraio alle ore 17.30, sarà nuovamente legato alla tematica di ‘Firenze bipolare: la Biblioteca e la Stazione’, ispirata dalla coincidenza con il giorno dell’anniversario dell’inaugurazione, nel 1935, della Biblioteca Nazionale e della nuova Stazione ferroviaria. Se nelle settimane passate, Bruno Crevato Selvaggi aveva parlato della cultura degli spostamenti e del viaggio prima della nascita delle stazioni, domani Giovanna Lazzi terrà la conferenza “Prima della Nazionale: la ‘Riccardiana’ e la formazione delle biblioteche patrizie”.

Partendo dalla storia della Biblioteca Riccardiana di Firenze, di cui è stata direttrice sino allo scorso anno, Giovanna Lazzi narrerà le vicende della altre grandi biblioteche private fiorentine, luoghi nati per volere delle grandi famiglie del tempo, pensati architettonicamente proprio per ospitare libri. Si racconterà la natura di queste collezioni, come si sono formate e per volere di chi. Collezioni che hanno reso Firenze famosa in tutto il mondo per il suo patrimonio librario. Parlando della Riccardiana, per fare un esempio, la sezione dei manoscritti vanta, oltre ad autografi di Petrarca, Boccaccio, Savonarola e dei più grandi umanisti (Alberti, Ficino, Poliziano, Pico della Mirandola), splendidi codici miniati, magnifiche legature nonché nuclei importanti di biblioteche patrizie e umanistiche, carteggi di personaggi illustri, rare testimonianze nell’ambito del teatro, della farmacopea, dei viaggi, della storia e della letteratura. Vi è anche conservato il primo brano del Corano mai tradotto in una lingua occidentale, il volgare fiorentino.

Giovanna Lazzi
Laureata in Filosofia e poi in Storia dell’Arte presso l’Università di Firenze, ha lavorato per anni presso il Dipartimento Manoscritti della Biblioteca Nazionale Centrale, dove si è specializzata nella schedatura dei manoscritti e in particolare di quelli miniati. È intervenuta come relatore a numerosi convegni in Italia e all’estero, ha partecipato a cataloghi di mostre, curando talvolta anche l’allestimento, e ha organizzato incontri e giornate di studi. Ha diretto per anni la Biblioteca Riccardiana di Firenze fino alla fine del 2015.

Gli appuntamenti del mese prossimo:


venerdì 26 febbraio (ore 17.30) - Incontro con Pietro Giorgieri
architetto

venerdì 3 marzo (ore 17.30) - Incontro con Mirella Branca
Il sistema comunicativo della stazione di Santa Maria Novella: modernità e tradizione nella Firenze degli anni Trenta

venerdì 11 marzo (ore 17.30) - Cinema d’architettura
In collaborazione con Lo Schermo dell’Arte

venerdì 18 marzo (ore 17.30) - Incontro con Francesco Gurrieri
architetto

Arte Fair

  • Redazione
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Seguici anche su:

Archivio Blog